Cerca...

dall'archivio Canzoni


Il paese ci gocciola addosso dai vetri appannati coi suoi toni di grigio e marrone nell’acqua mischiati Il saluto del cielo quest’oggi ci arriva a secchiate le promesse di sole son state ampiamente smentite. Ed il pullman diventa una nave che avanza tra i flutti e con questa tempesta chissà dove siamo diretti si intuisce [...]

Continua...

Sun ‘nà in gir per el mund, te disi in cunfidénsa, sèmm minga dumà nünch che ghèmm una cusciensa. Gh’è gent che mör de fàmm, san pü ‘duè giràss, e a dìla propri tütta, ghèm poch de lamentàss. Gh’è gent nasùda in guera, în semper dré a masàss e nün’ chì a bestemà per minga [...]

Continua...

Avrei preferito che ci fosse il sole e più confusione, più rumore perchè il silenzio poco ha da spartire con quello che devo fare. Da qualche parte suona una campana, il mio momento si avvicina tra due minuti si aprirà il portone e avrò la mia occasione.   E che nessuno si permetta di chiamarmi [...]

Continua...

E gridate, gridate, gridate, sai a me che me ne importa… e parlate, parlate, io fingerò di ascoltarvi per l’ennesima volta   Siete auto da corsa e non c’é modo di farvi rallentare e non avete mai niente da dire perché non sapete ascoltare. E quanto dolore gratuito, gettate per il mondo invece di nuotare [...]

Continua...

Atterrati “su in Brianza” come un 747 siam cresciuti di nascosto, come le castagne matte La regina Teodolinda ci faceva l’occhiolino ma noi irriconoscenti, non gli abbiam fatto l’inchino Imparammo la chitarra per avere un occasione per paura di sentirci come un mobile a Lissone Poi ci siamo travestiti da soldati di ventura per cercare [...]

Continua...